Visite: 149

Il Tavolo della Legalità è giunto al suo sedicesimo anno di vita e mostra sempre più entusiasmo e voglia di crescere. Nato dall’idea di alcuni insegnanti del fermano, la rete che mette insieme scuole, comuni ed associazioni culturali si fa carico del difficile compito di educare alla legalità e alla pace con l’intento precipuo di coinvolgere e sensibilizzare le nuove generazioni. L’orgoglio più grande del Tavolo è la Settimana della Costituzione, un nutrito calendario di iniziative culturali e formative che, da tredici anni, si ripete ogni autunno nell’intero territorio fermano. Dal 2009, anno dell’avvio della Settimana della Costituzione, il Tavolo ha dato voce a costituzionalisti, giornalisti e filosofi di fama nazionale e, in certi casi, internazionale. In questi giorni si sta svolgendo l’edizione 2022 che vede coinvolti giuristi del calibro di Gaetano Azzariti e Marco Mascia, giornalisti come Nico Piro e tanti altri esperti che riflettono sul tema: “La pace e la guerra attraverso le leggi fondamentali”. Centinaia di studenti delle scuole secondarie di tutto il territorio fermano, durante la Settimana della Costituzione, hanno la possibilità di ascoltare esperti di diritto e di interagire con loro; per i più piccoli, gli studenti delle scuole medie, sono previsti soprattutto laboratori e spettacoli teatrali, tutti incentrati sul tema della legalità e della pace. Oltre alla Settimana della Costituzione, il Tavolo della Legalità organizza iniziative culturali rivolte alla cittadinanza. Data la ricchezza dell’offerta culturale, i referenti della rete si sono posti l’obiettivo ambizioso di estendere l’ampiezza di questa realtà ben al di là del territorio fermano. Questo ampliamento è già stato avviato grazie alla collaborazione e l’impegno di due lungimiranti dirigenti scolastici: Sabrina Vallesi dell’Istituto Fazzini-Mercantini di Grottammare e Francesco Lucantoni dell’Istituto Einstein-Nebbia di Loreto. Queste scuole ospiteranno quest’anno, per la prima volta, alcune iniziative del Tavolo della Legalità. L’idea è quella di creare una rete a livello regionale. In particolare al Fazzini-Mercantini sono due le date riservate all’iniziativa: il 18 novembre Maurizio Simoncelli incontrerà gli studenti delle classi quinte nella sede di Grottammare e venerdì 25 novembre Antonio Di Stasi incontrerà gli allievi dell’ultimo anno di Ripatransone. La serietà e l’impegno con i quali molti ragazzi del territorio vivono queste esperienze costituiscono la molla che spinge i membri del Tavolo della Legalità ad alimentare questa realtà per coinvolgere sempre più giovani e dare un piccolo-grande contributo alla costruzione di una società autenticamente democratica.



Torna all'inizio del contenuto